IMMIGRATI DISTRUGGONO PRESEPE IN ALLESTIMENTO, NIENTE ARRESTO

Condividi!

Il primo presepe emozionale al mondo, in allestimento a Gualdo Tadino, è stato devastato da un gruppo di musulmani.

Dopo mesi di lavoro congiunto tra cittadini, frati cappuccini con ‘Frate Indovino’ e il Polo museale, lungo il perimetro nel quale sorgerà la realizzazione, sono state collocate delle immagini a grandezza naturale, raffiguranti soggetti protagonisti dell’allestimento.

Quattro di queste statue sono state distrutte. Raffiguravano personaggi del presepe emozionale che sarà inaugurato il 2 dicembre prossimo, in questa terra, che simbolicamente è all’origine della rappresentazione natalizia della natività.

MUSULMANI DISTRUGGONO PRESEPE A GUALDO: ‘DEFERITI’

Le indagini dei carabinieri hanno dato un volto ai vandali, grazie anche alle immagini di vidosorveglianza che hanno offerto informazioni utili agli investigatori. Si tratta di tre giovani magrebini, noti alle forze dell’ordine anche per precedenti reati di furto e di spaccio di droga.

I tre dopo essere stati identificati, grazie ad alcune testimonianze e all’esame delle telecamere del circuito di videosorveglianza del comune, sono stati ‘deferiti’ all’autorità giudiziaria.




Lascia un commento