Ultima immersione per Maiorca, il dio degli abissi

Condividi!

Ultima immersione per Enzo Maiorca, questa mattina all’alba, nella sua Siracusa. Primatista di apnea, pioniere delle immersioni, era nato il 21 giugno 1931.

Enzo Maiorca era il signore degli abissi, ha fatto conoscere al mondo l’apnea a suon di record. Il primo lo conquistò nel 1960, aveva 29 anni e arrivò a 45 metri di profondità per aprire il duello con il primo rivale storico, l’italo-brasiliano Amerigo Santarelli.

Celebri le sfide con Jaques Mayol a suon di primati del mondo. Una rivalità-amicizia che lo portò a dire: “Quando i suoi avi giocavano ancora sugli alberi con le scimmie, i miei già recitavano le tragedie al teatro greco di Siracusa”, una frase che nell’era pre-Trump lo avrebbe consegnato alla damnatio mermoriea.

L’ultimo record di Maiorca risale a 35 anni fa, quando cinquantenne e dopo 12 anni di pausa, arrivò a 101 metri. Non sono mancati i contrattempi, nel 1974 in un tentativo di portare il record a 90 metri fu costretto a tornare subito in superficie per uno scontro con un cameraman della Rai, che trasmetteva la diretta.




Lascia un commento