Kim ha quasi la ‘bomba’, ma non la userà per primo

Condividi!

Entro quattro anni Pyongyang avrà la
bomba nucleare. Lo affermano esperti
degli Stati Uniti,

La Corea del Nord avrà le capacità di
realizzare entro il 2020 testate nu-
cleari in grado di minacciare mezzo
mondo, a partire dagli Usa, comprese
città come New York e Washington. Lo
scrive il New York Times. Ne sono con-
vinti – si legge – molti esperti civili
e militari che definiscono sorprenden-
temente avanzato il programma nucleare
del regime di Pyongyang, con missili
sempre più piccoli, veloci e leggeri.

Kim e la nomenclatura nordcoreana non sono dei pazzi esaltati, ma dei freddi calcolatori. Non abbiamo a che fare con fanatici mullah, ma con esseri razionali. Probabilmente ‘troppo’ razionali’.

La Nordcorea non vede l’atomica come mezzo di minaccia, ma come difesa che ne perpetui il regime: se nessuno li provocherà, non saranno certo loro a lanciare missili. Il regime non avrebbe alcun interesse a farlo: non ha un obiettivo apocalittico, solo il desiderio di sopravvivere in un ambiente internazionale ostile.

Comunque, ad oggi, l’unico Paese ad avere usato la ‘bomba’ sono gli Stati Uniti.




Lascia un commento