ISLAMICO ONU MINACCIA ELETTORI WILDERS E TRUMP: “GUAI A VOI SE LI VOTATE”

Condividi!

“Fantasisti” della politica, potenzialmente in grado di scatenare “colossale violenza” con i loro toni demagogici, fatti di “mezze verità, manipolazione e paura”: questo il giudizio di condanna nei confronti di politici populisti come Donald Trump e l’olandese Geerd Wilders espresso dall’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani.

L’ONU, in quanto espressione della feccia globalista, non può che essere l’antitesi del populismo, che l’unica vera espressione di democrazia.

Se poi teniamo presente come l’ONU sia ostaggio delle peggiori monarchie arabe, allora abbiamo il quadro preciso della situazione. Infatti il cosiddetto ‘alto commissario ai diritti umani’ è nientemeno che il principe Zeid Ra’ad al-Hussein di Giordania. Dove non si vota, comanda il re.

Parlando all’Aja, il bizzarro principino Zeid ha ricordato di essere musulmano e ha chiesto a non meglio specificati “elettori del mondo” di respingere i “populisti bigotti”. Ha anche detto di essere “arrabbiato” per il leader anti-Islam e anti-immigrati Wilders, per le sue “bugie, mezze verità, manipolazioni” e perché “fa leva sulla paura”.
A Wilders Zeid ha accomunato il candidato repubblicano alla casa Bianca Trump, il primo ministro ungherese Viktor Orban, la leader del Front National francese, Marine Le Pen, e il leader dell’Ukip britannico, Nigel Farage. Purtroppo non Salvini, che deve fare ancora strada.




Lascia un commento