ARRIVANO PROFUGHI: ONDATA DI FURTI E RAPINE, IN SARDEGNA SCATENTATI

Condividi!

Furti e rapine: le ”balle” di Alfano nel mirino del deputato leghista romagnolo.

Pini (LN): «nessun calo dei reati ma crescente paura e sfiducia tra i cittadini che spesso non denunciano»

Sul report di ferragosto e le statistiche sull’emergenza sicurezza diffuse nei giorni scorsi dal Viminale, il parlamentare del Carroccio, Gianluca Pini, annuncia di chiedere i dati nel dettaglio e smaschera le favolette di Alfano.

«Il nostro timore – spiega Pini – è che la dilagante sfiducia della gente nei confronti di un Governo amico degli scafisti e dei clandestini, oltre che in una giustizia che scarcera impunemente ladri e molestatori di bambine, abbia creato un cortocircuito tale da indurre i cittadini a non denunciare più determinati reati come l’abusivismo, i furti o gli scippi che, nella realtà dei fatti, sono
in costante e significativo aumento».

«Un incremento – conclude il deputato romagnolo – direttamente proporzionale al boom di finti profughi. Alfano può cantarsela e suonarsela come vuole, ma la realtà è diversa dai numeri farlocchi che tenta di propinarci».

E i casi si moltiplicano in Sardegna:

Profughi scendono da barcone e rubano borsa a turisti…

NUOVO CASO: SBARCANO E VANNO A RUBARE AI TURISTI IN SPIAGGIA!




Lascia un commento