Fabbrica cinese con 100% lavoratori in nero

Condividi!

Un’impresa di confezioni tessili con il 100% della forza lavoro in nero, lo hanno scoperto a Cadelbosco Sopra, nella Bassa reggiana, i Cc del Nucleo ispettorato del lavoro e il personale della Direzione provinciale del Lavoro.

Nei guai è finita l’amministratrice dell’azienda, una cinese di 28 anni, colpita da una multa di oltre 5.000 euro e dalla sospensione dell’attività commerciale. ‘Sospensione’.

E’ il modello cinese.




Lascia un commento