ARRIVANO I PROFUGHI, OPERATRICE INFETTATA DA MENINGITE

Condividi!
CLICCA
CLICCA

Una donna è ricoverata all’ospedale con la meningite di tipo C all’ospedale Santo Stefano di Prato. A dare la conferma di una infezione da meningococco di tipo C è stato il risultato delle analisi specifiche svolte dal laboratorio di immunologia di riferimento regionale del Meyer. La notizia viene data con un comunicato stampa dall’azienda sanitaria locale che fa sapere che la donna, un operatore sanitario di Carmignano (ma assente dal lavoro di almeno 3 settimane), è ricoverata da sabato scorso nel reparto di malattie infettive.

Dove Meningite è endemica - CLICCA
Dove Meningite ̬ endemica РCLICCA

Devono mettersi in contatto con il proprio medico curante, la guardia medica o gli ambulatori di igiene pubblica coloro che si sono recati alla festa di compleanno in data sabato 9 luglio dalle 16,30 a mezzanotte presso l’Agriturismo podere La Villa località Castelnuovo per effettuare la profilassi antimeningite.

  • Carmignano: cena di benvenuti ai profughi – Anpi
    www.anpi.it/eventi/3915/carmignano-cena-di-benvenuti-ai-profughi
    Carmignano: cena di benvenuti ai profughi 13 Luglio 2015 / Prato. CENA DI BENVENUTO AL CAMPO INTERNAZIONALE DI LEGAMBIENTE ED AI PROFUGHI …

La donna era vaccinata. L’Asl conferma questo caso specifico nella nota stampa e sostiene che “la vaccinazione contro la meningite resta comunque uno “strumento efficace di prevenzione e nuovamente il dipartimento di prevenzione della Asl Toscana centro rinnova l’invito a vaccinarsi a tutti coloro che non l’hanno fatto nelle modalità che sono riportate nei siti aziendali”.

Si, poi arriva piedone l’africano, e il vaccino va a farsi benedire.




Lascia un commento