Respinge ladri e sventa colpo sparando: gli sequestrano arma!

Condividi!

Incredibile, accade a Brescia. Spara alcuni colpi di pistola in aria per spaventare i ladri che avevano appena rubato la cassaforte di un bancomat e, invece di un premio, si ritrova con l’arma sequestrata.
E’ sabato notte, 29 gennaio, sei malviventi a volto coperto raggiungono la filiale della Bcc del Garda in via Santa Maria a Calcinatello, nel bresciano con un’auto e un furgone.
La banda riesce a forzare le serrande davanti all’istituto di credito, lega lo sportello bancomat al mezzo pesante con delle funi d’acciaio: la cassaforte è sradicata. Con lo sportello attaccato percorrono alcune centinaia di metri fino ad arrivare in una zona isolata, dove scendono dal furgone e dall’auto di supporto per caricare a bordo lo sportello.
Ma lì c’è un uomo, un residente svegliato dalle urla degli altri vicini di casa. Esce e spara in aria una decina di colpi: i delinquenti fuggono e lasciano sul posto la cassaforte.

Un lieto fine, direte voi. E invece no, perché c’è di mezzo lo Stato. Nelle ore successive il residente è stato sentito nella caserma dei carabinieri e si è ritrovato senza pistola. Così, se arriveranno altri ladri, nessuno difendere la zona. Infatti, i cittadini del paese sono furiosi.




Lascia un commento