Choc: “Io picchiata dai migranti notte Capodanno”

Condividi!

Mentre a Colonia un migliaio di migranti arabi e nordafricani molestava e stuprava decine di donne, anche nel resto della Germania, le gang di immigrati erano scatenate.

Da Stoccarda arriva una serie di denunce di aggressioni sessuali violente contro le donne, in quello che passerà alla Storia in Germania, come il Capodanno degli stupri etnici.

Scrive il giornale Unser Tirol, che diverse ragazze e donne sono state attaccate in due diverse aggressioni da “facinorosi di origine immigrata” e da “15 uomini con un aspetto arabo”.

refugee-germany-welcome-740x490

Il giornale ha detto che la situazione ha visto una “escalation”, quando le ragazze hanno rifiutato le avances sessuali da parte degli immigrati. I loro fidanzati e amici erano in inferiorità numerica rispetto ai “rifugiati in fuga dalla guerra” e sono stati picchiati selvaggiamente insieme alle ragazze, tanto dover essere ricoverati in ospedale con gravi lacerazioni al volto.

Una delle vittime è stata picchiata selvaggiamente dai migranti. Risultato: naso rotto e diversi tagli al volto. Ha dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico d’urgenza presso l’ospedale locale.

“Secondo il padre della vittima, i colpevoli erano ragazzi con genitori immigrati”, aggiunge il giornale.

Altri incidenti in centro hanno coinvolto un branco di “uomini con aspetto arabo” che hanno derubato e assalito sessualmente ragazze locali, conclude il giornale.

Se messo insieme agli altri attacchi avvenuti a Colonia e Amburgo, un modello chiaro sta emergendo: l’invasione di massa sta mettendo in minoranza i giovani tedeschi.




Lascia un commento