‘Prete’ fa rimuovere striscione Lega: vietato scrivere ‘clandestini’

Condividi!

Nel pomeriggio di venerdì, a Noventa Padovana, davanti ai cancelli del villaggio Sant’Antonio, il sindaco leghista di Cittadella, Giuseppe Pan, il segretario della Lega di Noventa, Marcello Bano, e alcuni cittadini hanno affisso uno striscione contro l’arrivo di 70 presunti profughi nella lussuosa struttura. L’iniziativa è stata violentemente contestata dal direttore del Villaggio, frate Giancarlo Capitanio, che non ama la libertà di espressione altrui: ha così fatto rimuovere lo striscione dalla polizia locale inviata dal sindaco Pd, per l’utilizzo dell’espressione “clandestini”: “Sono migranti”, ha gridato.

No: sono business. Per voi. Drammi e spese per i cittadini.




Lascia un commento