Monsignor ‘migrante’ difende il business: “Da Salvini concetti ignoranti”

Condividi!

Monsignor ‘migrante’, tal Giancarlo Perego, direttore generale della famigerata Fondazione Migrantes, organismo della Cei che incassa dall’immigrazione, ha attaccato Salvini per la sua proposta di ‘svuoatare e poi radere al suolo i campi nomadi’.

Per il cooperatore, il leader della Lega esprime “concetti ignoranti e insensati. La Lega continua ad affrontare temi tanto urgenti e importanti affidandosi alla demagogia”.

Non disturbate il suo business.

“Sono posizioni estreme, assurde, come quelli che dicono ‘I musulmani? Li ammazzerei tutti’ o ‘I migranti? Vadano tutti a casa loro’. Sono frasi stupide, e non varrebbe nemmeno la pena perdere
tempo per commentarle”, queste le parole di un altro fanatico dell’accoglienza, il cardinale Antonio Maria Vegliò, capo dicastero vaticano per i migranti. Mai lavorato in vita sua.

Prima di abbattere i campi nomadi, deve essere abbattuta questa criminale non-cultura del sadomasochismo pretesco.




Lascia un commento