Vaticano: “Ogni piccolo Comune deve avere centro profughi”

Condividi!

“Non si può tutelare il ‘diritto alla emigrazione’ scegliendo i migranti… ogni persona ha il diritto di mettersi in viaggio… è folle la richiesta di abolire Schengen… Mare Nostrum è stato un canale umanitario… spingiamo verso uno Ius Soliogni Comune con più di 5.000 abitanti deve avere un’unità di accoglienza dei richiedenti asilo“. Lo ha detto monsignor Perego, kapò della famigerata Fondazione Migrantes, che con i ‘migranti’ incassa dei bei soldoni, in un dibattito contro Salvini.

Domanda a monsignor coop Perego: in quale via del Vaticano è presente l’unità di accoglienza da lui citata? Rispondiamo noi: in nessuna.

Non fare cosa i vescovi dicono, fai quello che i vescovi fanno. Loro parlano di accoglienza, ma vivono agiatamente molto lontani dai loro ‘amati migranti’.

Non confondiamo la chiesa istituzione con il Cristianesimo come religione: mai così lontani.




Un pensiero su “Vaticano: “Ogni piccolo Comune deve avere centro profughi””

Lascia un commento