Imam su Facebook: “Necessario uccidere bambini infedeli”

Condividi!

Un predicatore islamico che è stato ‘maestro’ degli sgozzatori del soldato inglese Lee Rigby, ha giustificato l’uccisione di donne e bambini.

woolwich-attackers_2570495b

Omar Bakri Muhammad, conosciuto come l’Ayatollah di Tottemham (quartiere di Londra), ha utilizzato Facebook per dire che a volte è necessario uccidere donne e bambini che si riparano in scuole e ospedali.

Omar Bakri Muhammad, che è stato bandito dalla Gran Bretagna ha apertamente usato Facebook per diffondere i suoi insegnamenti, incluso il sostegno assoluto ai jihadisti che uccidono gli oppositori dello Stato islamico.

La sua pagina Facebook, che elencava anche il suo numero di telefono di casa, ha esposto liberamente una serie di giustificazioni religiose per la jihad violenta.
Bakri, 56 anni, è stato accusato di radicalizzazione di un certo numero di jihadisti ‘britannici’. Includono Michael Adebolajo e Michael Adebolawe, che hanno ucciso il fuciliere Rigby fuori dalle caserme di Woolwich nel sud-est di Londra (foto in alto). Altri britannici che sono venuti sotto la sua influenza sono noti per combattere con Isis.
Facebook è stato criticato per non aver segnalato in tempo un messaggio “Uccidiamo un soldato” inviato da Adebolawe sulla sua pagina Facebook a un estremista in Yemen.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento