Tor Sapienza: ‘caricata’ la ragazza del tentato stupro

Condividi!

“Ieri sera la polizia ha caricato e picchiato anche una ragazza di 25 anni vittima di un tentato stupro domenica scorsa nel parco che si trova lungo Viale Morandi: l’hanno caricata nonostante avesse alzato le mani urlando alla polizia di fermarsi”. Eliana una residente, racconta ciò che è successo. “E’ stata una guerra – racconta Claudio, un altro cittadino – ieri sera siamo tornati in strada perchè eravamo delusi dopo che le istituzioni municipali non si sono presentate alla riunione del pomeriggio, nonostante ce lo avessero assicurato. Eravamo sul marciapiede a 100 metri di distanza dal centro di accoglienza, quindi non capiamo queste cariche. In strada c’erano anche bambini”. Che fine hanno fatta, le ‘femministe’ del PD?

Ai Poliziotti: quella che manifesta è la vostra gente, non quella che vive anche a spese vostre in residence e hotel. Schieratevi con la vostra gente.

“Questo è solo l’inizio. Siamo pronti ad andare avanti e a farci giustizia da soli. Non ci fermeremo fino a quando tutti gli immigrati avranno lasciato il nostro quartiere”. A dirlo, alcuni abitanti del quartiere di Tor Sapienza. “Siamo esasperati – racconta una cittadina – e non perchè siamo razzisti ma perchè queste persone commettono furti, aggressioni, rendendo invivibile il nostro quartiere. Se nessuno ci garantisce giustizia e sicurezza siamo costretti a pensarci da soli, perchè qui non si vive più”. I cittadini delle palazzine popolari raccontano che gli stranieri ospiti del centro “girano nudi davanti alle finestre nonostante in strada o nei palazzi di fronte ci siano dei bambini, fanno i bisogni ovunque e rubano”. “Andremo avanti fino a quando non se ne andranno via tutti: dal centro di accoglienza al campo nomadi, alle abitazioni popolari dove abitano romeni e albanesi”, dicono.




Un pensiero su “Tor Sapienza: ‘caricata’ la ragazza del tentato stupro”

Lascia un commento