Roma: Pd vuole bordelli a cielo aperto

Condividi!

ROMA – Il PD, dopo avere importato in città puttane dall’Est, grazie – diciamo così – al via libera all’ingresso della Romania in UE dato dall’allora governo Prodi, è poi passato all’importazione di puttane africane con l’operazione Mare Nostrum.

Tutto per la gioia di papponi e segaioli.

Ma ora che hanno importata cotanta ricchezza, non sanno più dove metterla. Così, i vertici locali del partito vogliono zone di tolleranza per il mercato del sesso: tradotto, sono bordelli a cielo aperto. Naturalmente lontano da dove abitano i suddetti ‘vertici’.

La zona prediletta per questi puttanai dell’immigrazione è l’Eur. Inutile dire che i cittadini non sono d’accordo: portatevele in Comune. Tra prostitute vi intendete.




Lascia un commento