Governo manda clandestini in vacanza in Riviera Ligure e Romagnola

Condividi!

TUTTI IN HOTEL: RENZI NE HA INVIATI 30 A CESENATICO E 40 A SANTA MARGHERITA LIGURE

“A rischio l’indotto turistico e balneare”, protesta Jacopo Morrone, segretario provinciale della Lega Nord. Che continua: “Una decisione scellerata che ci lascia senza parole. Mi auguro che il Sindaco Buda esprima al più presto la contrarietà di tutta l’Amministrazione cesenaticense ad “ospitare” 30 extracomunitari in un hotel del lungomare Carducci”.

E spiega Morrone: “Una follia trattarli e accoglierli come ”ospiti d’onore” in un Comune a storica vocazione vacanziera come Cesenatico, si fa alloggiare a tempo indeterminato in una struttura ricettiva situata in pieno centro 30 extracomunitari sbarcati illegalmente sulle nostre coste. Per non parlare poi del costo insostenibile – legato al loro mantenimento – che ricade sui nostri cittadini”.

“La stagione estiva è agli sgoccioli. Questa decisione rischia di dare la mazzata finale a imprenditori balneari e albergatori vessati dalla crisi economica, dal maltempo e dal tracollo di turisti e visitatori. Piazzare 30 extracomunitari in un albergo del prestigioso lungomare cesenaticense per poi vederli bighellonare tutto il giorno è fuori da ogni logica. Spero vivamente che la Prefettura e il Ministero degli Interni facciano un passo indietro e trasferiscano questa gente” – conclude Morrone – “in caso contrario la Lega Nord non tarderà a farsi sentire e a manifestare il proprio dissenso. Siamo stanchi di prestare assistenza e aiuto agli ultimi arrivati – prima ci sono i nostri cittadini e i loro interessi”.

Proteste anche in Liguria. Dove a Santa Margherita sono attesi 40 clandestini: anche questi passeranno mesi di vacanza in hotel.

PS. Fate sapere a VOX i nomi degli hotel.




Un pensiero su “Governo manda clandestini in vacanza in Riviera Ligure e Romagnola”

Lascia un commento