Precari a vita: già licenziati ragazzi ‘assunti da Renzi’

Condividi!

Aveva promesso posti di lavoro ai suoi concittadini, come oggi li promette da premier abusivo. Il risultato è lo stesso: dietro il sorriso da ebetino, niente

Primo sciopero dei lavoratori della catena Eataly: la protesta riguarda lo store di Firenze aperto 8 mesi fa,  fortemente voluto da Renzi, per il mancato rinnovo di molti contratti.

E’ il job act di Renzi, anticipato dal suo finanziatore. Oscar Farinetti. Molto avvezzo all’assunzione di immigrati low-cost.

Secondo i lavoratori, riuniti in presi-
dio davanti al negozio, la decisione a-
ziendale di non rinnovare il contratto
riguarda una sessantina di ragazzi,cir-
ca “il 50% del personale”.

La protesta proseguirà anche domani.

Flessibili a vita. La società ‘liquida’
tanto amata dalla nuova ‘sinistra’ al potere.




Un pensiero su “Precari a vita: già licenziati ragazzi ‘assunti da Renzi’”

Lascia un commento