Tohir vuole serie A ad orari ‘asiatici’

Condividi!

Che Erick Thohir sia l’esempio del moderno affarista straniero nel mondo del calcio è evidente, che non abbia soldi ma che si affidi a fidejussioni bancarie anche.

Oggi, dall’Indonesia, oltre ai soliti discorsi su entrate, marketing e merchandising informa i tifosi italiani che sarà importante “modificare gli orari per rendere il campionato fruibile per il mercato asiatico”.

Significa più partite a mezzogiorno.

Il calcio esemplifica bene cosa significa globalizzazione: una perdita dei diritti dei locali rispetto al mercato globale, in nome del business per alcuni affaristi.




Lascia un commento