Russi spiritosi: lasciano Luxuria in ‘aperta campagna’

Condividi!

Come già scritto, Luxuria e i due operatori delle “Iene”, che hanno tentato di entrare nello stadio Shayba per disturbare la semifinale del torneo olimpico di hockey femminile, erano stati solo controllati, non certo ‘arrestati’, come anche questa sera i media di disinformazione di massa hanno millantato per un po’.

La cosa divertente è che i tre sono stati fatti salire su un’auto delle forze di sicurezza e lasciati in una zona di campagna, vicino al parco olimpico.

Domani Luxuria rientrerà in Italia. Non è stata capace di farsi arrestare. Vada in Arabia.