Choc: altri due casi di “Nuova Sars” a Firenze, una è una bambina araba

Condividi!

“La Regione Toscana ha comunicato nel tardo pomeriggio di oggi al Ministero della Salute che due soggetti, gia’ sotto sorveglianza sanitaria perche’ entrati in contatto stretto con il primo caso riscontrato in Italia di infezione da MERS CoV, hanno sviluppato una forma clinica di infezione respiratoria”. Ne da’ notizia il ministero della Salute.

“Le indagini di laboratorio, condotte in collaborazione tra le autorita’ sanitarie della Toscana e l’Istituto Superiore di Sanita’, hanno confermato la diagnosi di infezione da MERS CoV”.

I due nuovi casi si riferiscono ad una bambina araba di circa due anni che frequenta un asilo della città, e facente parte della famiglia dell’immigrato ricoverato l’altro giorno; e ad un collega – nazionalità sconosciuta – di lavoro dello stesso. Entrambi i pazienti sono ricoverati in isolamento presso strutture sanitarie di Firenze.

“La trasmissione dell’infezione da ammalati a persone che hanno avuto contatti stretti e prolungati con essi e’ gia’ stata documentata, anche in Europa, in ambiente domestico ed ospedaliero”. Il Ministero della Salute segue “con attenzione la situazione, in contatto stretto con le autorita’ sanitarie toscane”.

L’apporto di ricchezza continua. Fortunatamente, siamo alla chiusura delle scuole.




Lascia un commento