Pisa, ‘profughi’ protestano’: “Questa struttura (foto) non ci soddisfa”

Condividi!

Ormai sono quotidiani i disordini causati dai sedicenti profughi. Questa mattina, nel delizioso parco di San Rossore, un gruppo di africani provenienti dalla Nigeria, ma mantenuti in Italia già da diversi mesi, ha rifiutato la struttura di Piaggerta, e per loro è stata trovata una soluzione alternativa. Mica sono italiani.

Sono stati inviati a San Romano, vicino Pisa. Questa mattina sono giunte anche altre persone in provincia di Pisa: tre sono state accolte a Cascina, presso l’ex casello idraulico a San Benedetto, e cinque a Castellina Marittima.

Per domenica sono attesi altri arrivi, circa una ventina le persone attese, che saranno ospitati a Piaggerta. Sempre che ‘gradiscano’. Ma già dalla prossima settimana potrebbero arrivare soluzioni alternative che, spiegano in Regione “vanno nell’ottica dell’accoglienza diffusa e che se andranno tutte, o quasi, in porto ci consentiranno di escludere Piaggerta”.

‘Accoglienza diffusa’= colonizzazione.




Lascia un commento