AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

“Russia! Russia! Russia!”, l’urlo di Putin dopo l’annessione – Video

Vox
Condividi!
Vox

Prima o poi avremo un leader che dopo il ritorno di Corsica, Ticino, Malta, Istria e Dalmazia all’Italia farà lo stesso. Ovviamente, non sarà Meloni.

“Russia! Russia! Russia!”: con questo grido, ripetuto dai presenti in sala e dal presidente Vladimir Putin assieme ai leader delle quattro regioni ucraine annesse, si è conclusa la cerimonia che a Mosca ha sancito con le firme sugli accordi di adesione il risultato dei referendum celebrati nei territori dell’Ucraina occupati da Mosca, respinti come illegali dalla comunità internazionale.




Un pensiero su ““Russia! Russia! Russia!”, l’urlo di Putin dopo l’annessione – Video”

  1. la Ue ha respinto un referendum legittimo visto che lo stesso non è stato perorato da froci, quindi per la UE è da ritenersi nullo

    eppure l’altra grande troia del mondo ovvero l’ONU ha sancito dopo la seconda guerra mondiale il principio di audeterminazione dei popoli secondo cui i popoli hanno diritto di scegliere liberamente il proprio sistema di governo (autodeterminazione interna) e di essere liberi da ogni dominazione esterna, in particolare dal dominio coloniale (autodeterminazione esterna), quindi
    i referendum delle zone ex ukraine sono validi
    è da ritenersi valido anche il referendum fatto oltre tre anni fa in catalogna, stato autonomo che non vuole piu’ il colonialismo spagnolo che dura da oltre 4 secoli!

    se la UE accettasse tutto cio’ cadrebbe immediatamente, e non potrebbe piu’ imporre ai popoli le sue lerce mentalita’ sataniste!

I commenti sono chiusi.