AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Elezioni2022: sopra il 38% la destra avrebbe la maggioranza assoluta

Vox
Condividi!

Anche nel 2018 il ‘numero magico’ era 38%. Dipende dalla legge elettorale che era la stessa di oggi. Il dubbio sull’entità della vittoria della destra o non vittoria è tutto legato a quanti parassiti da reddito di cittadinanza sanno fare una x su un foglio di carta: e con parassiti, ovviamente, non parliamo di chi, disoccupato o malato prende il reddito, ma chi ci marcia e poi lavora in nero.

L’altra dubbio è quanti brogli riusciranno a fare i ‘seggiaioli’ della sinistra.

A 12 ore dal voto che potrebbe cambiare il volto dell’Italia, si iniziano a fare i conti sulle percentuali. Secondo YouTrend, una delle società statistiche maggiormente attive nel nostro Paese, la soglia che potrebbe matematicamente garantire la maggioranza autosufficiente in parlamento è del 38%. Alla chiusura delle urne, secondo YouTrend, bisognerà fare molta attenzione a questo dato, perché nel caso in cui il centrodestra riuscisse a ottenere una percentuale “significativamente più alta”, come pare sarà almeno stando agli ultimi sondaggi noti, sarà pressoché impossibile che non abbia la maggioranza in Parlamento.

Vox

Ovviamente, sarebbe un errore considerare già chiusa la partita, anche perché entrano in campo diversi fattori che vanno a influenzare il risultato finale. I numeri e le percentuali del Senato, per esempio, non sono così scontate. Nella “Camera alta” del Parlamento, infatti, i posti disponibili sono molti meno e a questi si devono togliere anche quelli dei senatori a vita, che restringono ulteriormente la forbice di manovra. Questo rende complicato il raggiungimento di una “maggioranza solida”.

Infatti, nelle roccaforti rosse dell’Emilia e della Toscana, come spiega YouTrend, nel caso in cui la coalizione di sinistra dovesse conseguire almeno 5 collegi sui 9 disponibili, allora ci sarebbe la “tenuta del muro rosso”, altrimenti la partita potrebbe dichiararsi chiusa in favore del centrodestra e per la sinistra sarebbe una Caporetto. Ma YouTrend aggiunge che, affinché si possa continuare a tenere aperta la partita, la sinistra dovrebbe vincere nella gran parte delle grandi città quali Milano, Roma, Torino, Firenze e Bologna, per esempio. Ma in questo gioco di bilanciamenti gioca un ruolo importante anche il M5s, che soprattutto al sud ha la sua cassaforte di voti.

Tuttavia, anche YouTrend considera improbabile una “non vittoria” del centrodestra a questo turno elettorale.




6 pensieri su “Elezioni2022: sopra il 38% la destra avrebbe la maggioranza assoluta”

  1. L’altra dubbio è quanti brogli riusciranno a fare i ‘seggiaioli’ della sinistra.
    Tanti.Specialmente con il voto estero.La nessuno controlla ed intanto da uno scoop giornalistico sembrerebbe che migliaia di schede siano sparite……

  2. Se, dopo tutte le infami restrizioni tiranniche e le centinaia di migliaia di MORTI che il lurido conglomerato politico parassitario di sinistracentrodestra, venduto senza eccezioni all’AngloGIUDAmerica e ai fautori del great Reset e del “Nuovo Ordine Mondiale”, ha fatto subire agli italiani con la tragifarsa della fantapandemia, questi ultimi non daranno prova d’un minimo sussulto di razionalità e dignità DISERTANDO massicciamente le urne (funerarie), vorrà dire che meritano di essere sostituiti e annichiliti.

I commenti sono chiusi.