AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Un’intera città africana si è trasferita in Italia in meno di 8 mesi

Vox
Condividi!

Un’intera città africana si è trasferita in Italia dall’inizio dell’anno. Una città delle dimensioni di Vercelli. E questo solo con i barconi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sono 45.664 i migranti sbarcati dall’inizio dell’anno (1 gennaio-11 agosto 2022) in Italia, il 40,36% in più dell’anno precedente: i numeri del Viminale certificano il drammatico fallimento politiche del governo Draghi. Per avere una pietra di paragone è come se fossero sbarcati tutti gli abitanti di Vercelli, di Gravina di Puglia o di Pomigliano d’Arco.

Sono i dati contenuti nel dossier del Viminale, pubblicato in occasione della tradizionale riunione del 15 agosto del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Del totale degli sbarchi sono 21.347 i migranti soccorsi a seguito di eventi Sar (46,7%), di cui 7.270 quelli recuperati da ong (16%) e 24.317, il 53,2%, sono arrivati con sbarchi autonomi. Libia (24.809), Tunisia (12.536) e Turchia (7.039) i principali paesi di provenienza dei migranti.

Praticamente tutti maschi e musulmani.

In realtà i numeri sono stati aggiornati al 12 agosto. Questo perché gli scafisti di stato non vanno in vacanza, ma gli statistici di stato sì.

E con gli sbarchi degli ultimi giorni siamo ormai a circa 50mila scrocconi vomitati in Italia da ong e scafisti. Privati e di stato.




2 pensieri su “Un’intera città africana si è trasferita in Italia in meno di 8 mesi”

  1. questo e’ in realtà un esercito
    e quasi nella totalità di religione musulmana

    capiamo una buona volta che
    religioni, fascisti e guerre
    sono 3 facce della stessa medaglia

    E’ questo il motivo per cui nei paesi islamici, sono sempre in guerra.

    In America hanno un serio problema, anche di razzismo dei neri, nei confronti dei bianchi .

    Lo sprezzo di un islamico, per chi segue altre ideologie religiose,
    e’ in realtà odio razziale
    dello stesso tipo degli ucraini che odiano ferocemente, gli slavi ed i russi.

  2. potevano andare a casa dei lettori del CessQuotidiano dopo un giuramento antifassista su una panchina rossa e dopo una corroborante pastasciuttah antihfassistah….alè!

I commenti sono chiusi.