Scoppia lo scandalo, bambini usati come oggetti al Gay Pride

Condividi!

Bambini coinvolti nell’Umbria pride. A denunciarlo il senatore della Lega Simone Pillon, in un’interrogazione al ministro per la Famiglia, Elena Bonetti. “Sabato 18 giugno 2022 -scrive l’esponente del Carroccio- si è tenuto ad Amelia (Terni) l’evento ‘Letture arcobaleno per bambini da 2 a 6 anni’, nell’ambito delle manifestazioni dell”Umbria pride’, che ha previsto una serie di appuntamenti, dibattiti e rassegne organizzati in tutta la regione, per approfondire le tematiche e le rivendicazioni del movimento Lgbti”.

“Prima dello svolgimento dell’evento -afferma ancora Pillon- non sono stati resi noti i titoli dei libri che sarebbero stati letti a bambini di età compresa tra 2 e 6 anni”, ma “la letteratura ‘arcobaleno’ per l’infanzia è ben nota, anche grazie a testi che hanno già fatto parlare di sé in passato quali, ad esempio, ‘Piccolo uovo’, ‘Qual è il segreto di papà’, ‘Nei panni di Zaff’, ‘Perché hai due mamme’ e altre pubblicazioni simili”.

Si tratta di pubblicazioni, dice ancora Pillon, che “mirano, in maniera affatto velata, a far passare e a normalizzare alcune idee portate avanti dal movimento Lgbti circa pratiche come l’adozione gay, l’utero in affitto o la compravendita di gameti, nonché la sostituzione di parole come mamma e papà con genitore 1 e 2”.

“La notizia dell’organizzazione dell’evento non ha mancato di suscitare le reazioni e le proteste di molte associazioni familiari. Considerata l’inopportunità del coinvolgimento pubblico di bambini tanto piccoli in questioni fortemente ideologiche, che rischiano di minare una loro crescita equilibrata e serena”, Pillon chiede al ministro se “sia a conoscenza dell’evento, quale sia la sua posizione circa questo tipo di iniziative” e “se intenda porre in essere azioni di competenza per prevenire il coinvolgimento di bambini in manifestazioni dal carattere fortemente ideologico”.

Anche a Milano:

Guardate cosa hanno fatto ai bambini al GayPride di Milano – FOTO




4 pensieri su “Scoppia lo scandalo, bambini usati come oggetti al Gay Pride”

    1. “I genitori che portano i bambini a cose simili vanno sprangati finche’ non fumano.”

      Fino a farli fumare no, ma ma due calci nel sedere, sì.
      Scherzi a parte, è abominevole il comportamento dei genitori che portano i figli all’orgoglio gay : non hanno capito niente dalla vita e Secondariamente uno che si presenta con una museruola così, a me suscita dei sospetti, tipo Hannibal the cannibal. Inoltre in luogo pubblico è vietato girare a volto coperto, ma ovviamente per loro (i diversamente sessualità mascherati) le leggi sono come “l’elastico delle mutande”, cioè si allarga e si restringe a seconda del giro vita e così sono le leggi.

  1. pillon ma vaffanculo, stai in un governo di froci per far contento al vostro portavoce frocio di merda pure lui, e pure un po’ razzista lui lo prendeva in culo dai romeni bianchi, ma scommetto che pure dai negrO bestia!. ma va a caghare

I commenti sono chiusi.