🚨ATTACCO ALL’ITALIA: PESCHERECCI CON 600 A BORDO SCORTATI DA SCAFISTI DI STATO

Condividi!

COME SI PUO’ NON COMPRENDERE CHE SI STA ANDANDO VERSO IL DISASTRO SOCIALE E GLI SCONTRI ARMATI?

Mentre i criminali si occupano dell’Ucraina, e di come importare in Italia più ucraini possibile, l’Italia è sotto attacco. Arrivano da ogni parte. E’ un jihad afroislamico per sostituirci.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un centinaio di clandestini di varie nazionalità sono sbarcati nella notte nel porto di Roccella Ionica a seguito di un’operazione di scafismo di stato in mare attuato dalla cosiddetta Guardia di finanza.

Di ora in ora si fa sempre più critica e difficile da gestire la situazione dell’accoglienza. Dopo i tre consecutivi sbarchi di domenica scorsa, sono saliti a 18 gli “arrivi” nel solo tratto di costa della Locride in questi primi 4 mesi e mezzo del 2022: 17 a Roccella e uno a Siderno. Nei dodici mesi del 2021, solo nella struttura portuale roccellese si erano verificati ben 47 “arrivi” dei 55 sbarchi avvenuti nel solo tratto della Locride per un totale di oltre 6 mila invasori.

Se non li affondi continuano ad arrivare. Invece andrebbero intercettati a largo e riportati indietro dopo avere affondato i barconi.

Un barcone con 450 invasori scortato dalla Guardia di Finanza e dalla Capitaneria di Porto sta per entrare nel porto di Pozzallo.

Lo rende noto il sindaco del paese marinaro del Ragusano, Roberto Ammatuna, sottolineando che “la macchina dell’accoglienza è pronta”. Questo pensa solo a come raccattarli e sparpagliarli in tutta Italia. Tipico grillino fallito da reddito di cittadinanza.

Il vecchio motopeschereccio con 450 clandestini a bordo è approdato intorno alle ore 7 al porto di Pozzallo. Era stato segnalato ieri sera a circa 30 miglia da Portopalo, nel Siracusano.Sono state le motovedette della Capitaneria di Porto e della Guardia di Finanza ad avere scortato il vecchio barcone, di circa 25 metri, sino alla riva.

Scafisti di stato.