Donna violentata da senegalese a Roma mentre torna a casa

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Ha urlato, disperata, squarciando il silenzio della notte. Un estremo tentativo di evitare lo stupro che ha attirato l’attenzione dei carabinieri della vicina stazione di Roma Termini che, accorsi sul posto, si sono ritrovati davanti la scena della violenza: la donna a terra e l’aggressore seminudo, con i pantaloni abbassati, nell’atto di commettere l’abuso.

Nuovo caso di violenza sessuale a Roma.

Tutto è avvenuto poco dopo le 3, nella notte tra giovedì e venerdì. Vittima una 45enne turista, con alloggio in uno dei tanti B&b nella zona della stazione Termini. Proprio mentre tornava nel suo albergo, il soggiorno a Roma si è trasformato in un incubo. Avvicinata da un 24enne senegalese, la donna è stata prima importunata, quindi strattonata e scaraventata a terra tra le auto in sosta di via Marsala. Quindi l’uomo si è abbassato i pantaloni. E’ stato a questo punto che la donna ha urlato, con tutta la propria forza, attirando l’attenzione dei carabinieri.

Alla vista dei militari l’aggressore ha tentato la fuga. Un brevissimo inseguimento a piedi e quindi i carabinieri sono riusciti a fermarlo. Per lui è scattata l’accusa di violenza sessuale. La donna, portata al pronto soccorso dell’Umberto I, oltre allo stato di choc, ha riportato anche un trauma alla testa.




4 pensieri su “Donna violentata da senegalese a Roma mentre torna a casa”

  1. Le vittime purtroppo sono sole.
    Non hanno uomini né in famiglia, né nelle loro amicizie.
    Perché altrimenti il laudo stupratore al suo paese ci tornerebbe a nuoto.

I commenti sono chiusi.