Quirinale, rissa sul nome di Casellati mentre i clandestini sbarcano a Lampedusa

Condividi!

La manfrina del Quirinale è ridicola. Il popolo dovrebbe sciogliere questo Parlamento chiaramente illegittimo e prendere il proprio destino nelle proprie mani.

Mentre loro giocano al Quirinale:

Scafisti di Stato scaricano 200 invasori a Lampedusa

“Abbiamo fatto la massima proposta disponibile dopo il presidente Mattarella, che più volte ha ribadito di non essere disponibile per una ricandidatura”. Matteo Salvini, leader della Lega, si esprime così sulla candidatura di Elisabetta Casellati, presidente del Senato, nella quinta votazione per l’elezione del presidente della Repubblica.

“Oggi abbiamo fatto la massima proposta possibile, più volte Mattarella aveva detto di non essere disponibile, dopo il suo, aggiungo io, buon settennato, noi ora abbiamo proposto Elisabetta Casellati, la seconda carica dello Stato, non c’era di più, dopo Mattarella”, dice Salvini. “Casellati era stata eletta dal 75% dei senatori all’inizio di questa legislatura, più unitaria di così…”, ricorda.

“Sono deluso, come cittadino italiano, dalla fuga della sinistra che diserta il voto e le riunioni di maggioranza. Speriamo non sia la giornata della diserzione, proporrò di incontrarci prima del voto del pomeriggio”, dice ancora. “Ho mandato un’altra richiesta per un incontro, per capire se a sinistra c’è qualcuno che può incassare un sì. Il centrodestra ha messo il massimo sul tavolo”.

“Vorrei capire dai colleghi di maggioranza che idea hanno, da Letta ho raccolto solo no, quello è sovranista, quello non va bene, etc. Dal nostro punto di vista Casellati ha profilo di garanzia che gli italiani si aspettano, oltretutto sarebbe il primo presidente donna”, afferma ancora. “Non vorrei che con tutti questi no vogliano far saltare il governo, far saltare i nervi a Mario Draghi”.

“Facciamo un conclave, un cenacolo, quello che vogliono, anche pane e acqua, pane e salame, spero che rispondano, c’è una seconda votazione alle 17, vediamo se ci riusciamo. Per me – aggiunge – va bene tutto, ma incontriamoci. Che facciamo, offriamo al paese una immagine di mezzo Parlamento ch diserta?”.

“Ora devo andare in ufficio, mi ha chiamato Letta per vederci, non voglio essere scortese”, conclude Salvini. “Del tutto falso”, la replica da fonti del Nazareno che smentiscono una telefonata ricevuta da Enrico Letta.

Ottimo bruciare così la ‘vien dal mare’.




3 pensieri su “Quirinale, rissa sul nome di Casellati mentre i clandestini sbarcano a Lampedusa”

  1. Avete letto che c’è in atto una moria di giovanissimi? 18 anni morto durante uno stage, 29 anni doveva presentarsi al lavoro ma non l’hanno visto, difficile che non fossero vaccinati, sia al lavoro che allo stage ci vai solo col pass, 38 sardo, morte misteriosa ecc.. ecc.. poi altra notizia sospese vaccinazioni tra i bambini per gli effetti collaterali gravi, solo in quella zona e temporaneamente, si intende.
    Nessuno paga? Tutto fila liscio come doveva?

    1. Non mi è molto chiaro a questo punto: sterminare le pecore lasciando in vita solo i più cattivi dei lupi non è una strategia da pastore assennato.

  2. Certo che le cohencienze… Quel ciccione di Giuliano Ferrara ha avuto almeno 40 anni per farsi venire un infarto e gli viene proprio dopo il booster… Ma si può?

I commenti sono chiusi.