Omicron, Israele chiude le frontiere per 2 settimane: l’Italia apre i porti

Condividi!

L’Italia spalanca i porti. Intanto Israele blinda i confini.

Il governo israeliano ha deciso di vietare a tutti gli stranieri l’ingresso nel Paese a partire da domenica notte: è stata la decisione, al termine di una riunione dell’esecutivo andata avanti per quasi tre ore, frutto dello sforzo di arginare la diffusione della nuova variante sudafricana Omicron del Covid-19. Nel Paese sono stati accertati un caso e altri sette sono sospetti.

 

Sembra che questa nuova variante abbia mutazioni che la rendono molto più contagiosa della già supercontagiosa Delta e altre mutazioni che le permettono di aggirare gli attuali vaccini.

HERE WE GO AGAIN: Israel bans all foreigners from entering country…
MORE SHOTS: Race to tweak vax against variant…
Detected from Britain to Hong Kong…
Nations impose new controls…

S Africa says it’s being punished…
Blames West’s hoarding of shots…
NY state of emergency…
FAUCI: Likely Already Here…
Week that COVID sucker punched world…


OMICRON PANIC
MORE TRAVEL RESTRICTIONS
 




Un pensiero su “Omicron, Israele chiude le frontiere per 2 settimane: l’Italia apre i porti”

  1. Detto tra noi, penso che la variante omicron non esista ma che serva per dare ai governi la scusa per interrompere le vaccinazioni: evidentemente i vaccini stavano ammazzando troppo presto i vaccinati, non si può pensare di procedere allo sterminio dei bambini con pere che li stroncano in 15 o 20 giorni, a quel punto gli stessi elettori del Pd avrebbero da ridire… faranno uscire il vaccino contro la omicron in tre o quattro mesi, un vaccino che ammazza dopo almeno un paio di anni, questi erano peggio del veleno per i topi 😀

I commenti sono chiusi.