“Bangla game”, la baby ronda nelle strade di Roma: petardi contro i bengalesi

Condividi!

C’è un gruppo di ragazzini che non sopporta la presenza bengalese a Torpignattara, il quartiere a est di Roma. Qualcuno ha ribattezzato la ronda dei ragazzini “Bangla game”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Diverse segnalazioni raccontano di come il branco prenda di mira, in strada o dentro gli esercizi commerciali, i bengalesi contro cui vengono lanciati anche petardi.

Finora non sono state presentate denunce ai carabinieri e polizia, dal momento che nessuno è rimasto ferito. O forse perché si tratta di clandestini.

Repubblica riporta la testimonianza di un buonista, tal Gianluca, che è intervenuto quando ha visto una di questi migranti del Bangladesh accerchiato da un gruppo di adolescenti che lo ha prima insultato e poi gli ha lanciato contro diversi petardi.

“Era spaventato, non sapeva come difendersi”. Gianluca ha quindi deciso di andare in aiuto al ragazzo e di farlo salire nella sua macchina: “Era spaventatissimo. Mi ha raccontato che era un autista di Ncc, l’ho accompagnato alla sua auto che era parcheggiata in via Casilina, mi ha detto che aveva i documenti in regola, che avrebbe denunciato”. Il solito autista abusivo. Infatti: nessuna denuncia.

E c’è ancora un altro episodio, questa volta all’interno di un negozio. Un gruppo di giovanissimi è entrato in un minimarket, all’angolo con via di Torpignattara, e ha iniziato a insultare il proprietario dell’esercizio commerciale, un bengalese, scaraventando a terra tutta la merce esposta sugli scaffali. Poi gli adolescenti hanno lanciato i petardi dentro al negozio.

Domenica scorsa, un simile episodio, Come si legge sul gruppo Facebook del quartiere, in un esercizio commerciale in via Ciro da Urbino, verso le 18.30, una commerciante è stata aggredita nel suo negozio da un gruppo di adolescenti, almeno una decina.

Le segnalazioni dei casi di questo tipo sulle chat di quartiere si moltiplicano.

E’ la società multietnica.

Ovviamente noi, come saprete, deploriamo l’uso della violenza contro gli occupanti.

Ma, al di là di questo, che cazzo ci fanno i bengalesi a Roma? E nel resto d’Italia?




4 pensieri su ““Bangla game”, la baby ronda nelle strade di Roma: petardi contro i bengalesi”

    1. *avessero.
      È vero che siamo pieni di Bangla.
      Almeno questi ultimi non sono fastidiosi come gli afroislamici.

I commenti sono chiusi.