TRIESTE: LA PROTESTA CONTINUA, MANIFESTANTI PRESIDIANO LA CITTA’

Condividi!

Prosegue la protesta no Green pass a Trieste. Ieri sera parte dei manifestanti presenti in piazza Unità si è trasferita nel Porto vecchio per continuare il presidio.

Altri invece sono rimasti nella piazza, dove hanno passato la notte. Un gruppo è ancora nei pressi del Varco 4 ma le forze dell’ordine non gli consentono di avvicinarsi alla zona portuale.

Sabato è prevista a Trieste la presenza del ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, il quale, come è stato riferito dalla protesta, dovrebbe incontrare una delegazione di manifestanti. L’obiettivo, come più volte ripetuto, è chiedere al Governo l’abolizione del Green pass. Nel frattempo, ha annunciato la piazza, si continuerà a protestare.

Ieri pomeriggio un gruppo di manifestanti aveva tentato di proseguire il presidio davanti al varco 4 del Porto, sgomberato al mattino dalle forze dell’ordine. Ne erano seguiti degli scontri con le forze dell’ordine continuati fino a sera. Più volte anche da piazza Unità si erano levate alcune richieste di presidiare nuovamente lo scalo, punto della città che rimane sotto osservazione anche in attesa di capire le intenzioni dei manifestanti.




10 pensieri su “TRIESTE: LA PROTESTA CONTINUA, MANIFESTANTI PRESIDIANO LA CITTA’”

  1. Stamattina al porto di Ancona, alla manifestazione dei portuali ho incontrato Caronte dopo che ci eravamo messi d’accordo prima. È un tipo molto timido e pauroso però un bravo ragazzo, gli ho detto di non rompere più i coglioni su Vox guardandolo negli occhi minacciosamente e lui si è spaventato e mi ha detto che non lo farà più.

  2. I varchi del porto sono stati “transennati” con dei “new jersey” dotati anche di rete superiore. Il porto è “operativo” dalle 3 circa di stanotte (orario in cui i treni merci hanno iniziato a transitare).

    Non è chiaro CHI stia lavorando al porto.
    Una squadra portuale “professionista” in genere gestisce 5 o 6 container in un’ora (più o meno, a seconda del posizionamento, del peso eccetera).
    Chissà quanto ci mettono gli sbirri a scaricare un container di banane e ragni violino?

    1. di fatto, la vera protesta consiste nel dire -io mi rifiuto- .
      Mi rifiuto di lavorare, mi rifiuto di pagarti le tasse, IO MI RIFIUTO!. Cosa fai mi spari? Mi costringi? Mi ricatti? IO MI RIFIUTO!
      Quando la gente capirà questo potere (non certo quei prezzemoli che ci governano) cosa potrebbe succedere? Ci vanno loro a fare il lavoro? Svegliatevi una buona volta, possono colpirne uno o due per educarne cento, ma non cento perchè loro sono in due!!! Sveglia signori, è tempo.

  3. si ma il governo ha edificato la sharia vaccinale quindi non ci possono essere ne no pass , no puzz, no cax e altre menate , ergo nascondono tutto e caricano tutto verso LAGER di rieducazione sanitaria in Turkmenistan , oppure nei pressi del sito della bomba Tsar !

Lascia un commento