CLANDESTINI TENTANO FUGA DA CENTRO QUARANTENA: 30 NORDAFRICANI PESTANO I POLIZIOTTI

Condividi!

Violenza e paura a Caltanissetta per l’ennesimo tentativo di fuga di massa ieri sera dal Centro per i Rimpatri di Pian del Lago contrastato dalle forze dell’ordine presenti all’interno della struttura.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una trentina di clandestini, per lo più tunisini e qualche egiziano, ha tentato di scappare dal centro ma i poliziotti e i militari presenti sul posto sono riusciti a fermarli.

Ferito un agente di polizia.

Nel tentativo di fuga due tunisini sono rimasti feriti cadendo dalla barriera di recinzione, ma purtroppo con esiti non letali.

Il primo ha riportato una commozione cerebrale ed è in osservazione in pronto soccorso, ma non sarebbe in pericolo di vita, il secondo, che aveva riportato alcune ferite non gravi è stato già dimesso.

Alla base della protesta il rifiuto di fare la quarantena e di attendere le procedure di identificazione che, nel caso di tunisini ed egiziani, si concludono quasi sempre con l’espulsione. Teorica.




9 pensieri su “CLANDESTINI TENTANO FUGA DA CENTRO QUARANTENA: 30 NORDAFRICANI PESTANO I POLIZIOTTI”

  1. perche questi sembrano dei poveri disgraziati che scappano dalla guerra
    i realta sono manovalanza della mafia
    e galeotti scappati dalle carceri.

    Ogni volta che viene istaurata una dittatura,
    serve aiuto dalla mafia,
    cosi come fu ad i tempi del compianto Benito
    benche la propaganda fascista è stata da sempre abilissima nel dipingere il regime mussoliniano quale acerrimo nemico della mafia.

    Se è pur vero che numerosi mafiosi furono arrestati durante il fascismo (soprattutto nell’epoca del cosiddetto “Prefetto di Ferro” Cesare Mori),
    è vero anche che nella stragrande maggioranza dei casi si trattava di “pesci piccoli”
    ed è anche vero che i fascisti non ebbero scrupoli nel liberare molti mafiosi
    quando si trattò di utilizzarli in sporche operazioni contro gli antifascisti (vedi l’assassinio dell’anarchico Carlo Tresca).

    1. “perche questi sembrano dei poveri disgraziati che scappano dalla guerra
      i realta sono manovalanza della mafia
      e galeotti scappati dalle carceri.”

      Chi mette piede su suolo straniero da clandestino, non dichiarando la sua identità è un delinquente a prescindere

      Chi li vuole regolarizzare è un altro delinquente.

      1. cosi come gli italiani non sono tutti uguali,
        avviene la stessa cosa anche in africa

        un discorso e’ un italiano comune
        altro discorso e’ un italiano che e’ evaso da galera, che ha fatto rapine, furti, assassini, spaccio di droga,ecc

        Il problema dei macachi leghisti e’ che riducono tutto ad una mera questione di razzismo e territorialita
        invece la questione di questi traffici umani
        e’ seriamente piu complessa

          1. si ma lo stato
            non ha mai rappresentato gli interessi dei suoi cittadini
            i quali trattasi nell’80% di idioti,
            facilmente manipolabili con la Tv, l’editoria, holliwod, i testi accademici, ecc

            In altre parole
            i veri padroni della padania
            non sono i cittadini padani,
            bensi i padroni dei media

            i padani anche se non lo sanno
            non sono piu padroni
            nemmeno del loro corpo e del loro buco del culo

    1. “si ma lo stato
      non ha mai rappresentato gli interessi dei suoi cittadini
      i quali trattasi nell’80% di idioti,
      facilmente manipolabili con la Tv, l’editoria, holliwod, i testi accademici, ecc”

      Per decenni hanno votato il Berlusca, padrone di tv e società editoriali.
      Il cdx tanto amato al nord, ha assecondato le richieste di imprenditori che volevano immigrati facendone arrivare in massa, lo stesso cdx ne ha resi milioni di nuovi italiani.

  2. da un troll di un commento si scopre che tale Scanziah essre il “giornalaisto piu seguito d’italia” – ohibo’ ti diro’! ma seguito da chi? ….da chi vuole imparare parcheggiare o da chi sta h24 a fumare la “robbbba” o la “marrrjjaa”?

Lascia un commento