Morte Floyd, 15 anni di galera a Chauvin: ingiustizia è fatta

Condividi!

Morte Floyd, 22 anni e mezzo a Chauvin

L’agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin è stato condannato a 22 anni e mezzo di carcere per l’omicidio del noto delinquente George Floyd, morto anche, ma non solo, per la pressione del ginocchio del poliziotto nel tentativo di fermare l’esuberanza criminale dell’afroamericano.

La morte di Floyd ha portato alla più grande violenza in nome del privilegio razziale negli Stati Uniti da generazioni. L’accusa aveva chiesto 30 anni.

Per buona condotta, Chauvin, 45 anni,
potrebbe essere rilasciato sulla parola
dopo aver scontato i due terzi della
sua pena, ovvero tra circa 15 anni.

E’ comunque una grande ingiustizia politica.




4 pensieri su “Morte Floyd, 15 anni di galera a Chauvin: ingiustizia è fatta”

  1. immagino che i giornaletti pornoscam delle sardine puzzine telematiche saranno in festa, vero compare? Oggi festa grnde al cesso sociale! Tavernello a iosa e bamba a perdere, vero compagno?

  2. “E’ comunque una grande ingiustizia politica” sarebbe interessante capire il concetto di ingiustizia politica in un processo penale. Vuoi vedere che avere una presunta giustizia politica doveva essere assolto non per aver commesso il reato ma solo perché bianco?

I commenti sono chiusi.