Draghi terrorizzato dalle varianti: “Mettono a rischio vaccini”

Condividi!

“La nostra prima priorità è, naturalmente, sconfiggere la pandemia. Questo significa farlo ovunque e non soltanto nei Paesi sviluppati. Garantire che i Paesi più poveri abbiano accesso a vaccini efficaci è un imperativo morale. Ma c’è anche una ragione pratica e, se vogliamo, egoistica. Finché la pandemia infuria, il virus può subire mutazioni pericolose che possono minare anche la campagna di vaccinazione di maggior successo”. Così il premier Mario Draghi intervenendo alla seconda giornata del ‘Global Solutions Summit 2021’ insieme alla Cancelliera tedesca Angela Merkel.

VERIFICA LA NOTIZIA

“In una settimana in Gran Bretagna la variante indiana è diventata predominante arrivando al 75% delle infezioni. Il problema è che va a trovare un substrato di persone che non sono straordinariamente protette ma solo blandamente perché si è scelto di fare, azzardando, una prima dose di vaccino a tutti. Così cominciano ad emergere contagi in chi è vaccinato. Questo ci dice di come all’inizio la Gran Bretagna, che sembrava essere uscita da una situazione difficile con buoni risultati, dopo un mese rischia di trovarsi in una situazione compromessa. La scelte della politica devono essere supportate dalle evidenze scientifiche”, ha detto invece Ricciardi.




Un pensiero su “Draghi terrorizzato dalle varianti: “Mettono a rischio vaccini””

  1. ma non dovrebbe essere il contrario e che cioè’ il virus dovrebbe aver paura del vaccino!?? cretino! questo di draghi, ha solo il cognome, per il resto è meno di una mezza segHHHHHHHa!

Lascia un commento