Africani occupano le case e lo Stato costringe gli italiani a pagare: “E’ la legge”

Condividi!

Il problema in Italia è proprio la ‘legge’ e chi la amministra. Il prossimo governo sovranista deve avere un unico grande obiettivo: tabula rasa.

Qualcuno ancora pensa che si possano risolvere le cose in modo legale. Hai un africano che occupa casa tua da dieci anni e ti rivolgi allo ‘Stato’:




2 pensieri su “Africani occupano le case e lo Stato costringe gli italiani a pagare: “E’ la legge””

  1. Lo stato siamo NOI.Ma se lo stato non fa un cazzo e se ne frega basta rivolgersi a qualcun altro.Da noi si usa andare da uno della mala.Ce ne sono parecchi che fanno questo tipo di lavoro.Almeno non vanno in giro a fare casini.Costano circa 1500/2000 euro ma fanno il loro dovere per cui sono stati pagati.I più seri li paghi a fine lavoro.Niente avvocati che mangiano solo soldi e non fanno un cazzo,niente tribunale che fa di peggio…Vanno a casa dell’interessato in due o tre con delle facce che solo a guardarli ti si gela il sangue nelle vene e gli dicono solo 3 parole esaustive:”Devi andare via”.Quelli la capiscono al volo e nel giro di 10 minuti se ne vanno.Fossero arabi o albanesi o nigeriani.La capiscono e basta.E non si azzardano nemmeno a rivolgersi alla polizia.Sanno cosa li aspetta.Non per nulla dalle nostre parti gli avvocati fanno la fame.

Lascia un commento