Ibrahimovic a Lukaku: “Vai a fare i tuoi riti voodoo… da un’altra parte, asino”

Condividi!

I ‘razzistologi’ stanno discutendo se Ibra abbia detto Donkey (asino) o Monkey (scimmia). E’ pornografia.

Da quanto emerge dai alcuni video già online sui social, Ibrahimovic avrebbe detto “Vai a fare i tuoi riti voodoo di me… da un’altra parte, piccolo asino”. La reazione virgolettata, su alcuni video che circolano su Twitter si sente il congolese replicare: “I fuck you and your wife…”. Per poi aggiungere: “Parliamo di tua madre…”.

I bambini!




8 pensieri su “Ibrahimovic a Lukaku: “Vai a fare i tuoi riti voodoo… da un’altra parte, asino””

  1. Vedete, pensano sempre e unicamente a scopare. Sono ne(g)ri, è la loro natura, e un congolese non può essere definito “belga” perché nasce in Belgio. Non lo è, basta, è africano, porco ca**o!

    Ibrahimovic è zingaro, ma sicuramente molto più europeo di Lukaku.

  2. Ovviamente il negro invece di rispondere per le rime ripagando Ibra con la stessa moneta, si è messo vigliaccamente ad attaccare sua moglie, come solo i negri fanno, “scopare tua moglie” c’hanno proprio il chiodo fisso… e in quanto questo insulto è rivolto ad un bianco come Ibra, il messaggio che il negro vuole trasmettere è molto chiaro.

  3. Si vede chiarissimo che “l’altro”, in evidente frenesia allucinatoria per il risultato sfavorevole (e ingabbiato dalla difesa che gli impediva di tirare), è andato di matto contro chi capitava a tiro, sicchè Ibra l’ha sistemato dicendogli che si stava comportando da irrazionale illucido, come quando cambiò squadra dietro suggerimento di sua madre, che lo consigliò dopo un rito voodoo.
    Quindi quale cazzo di “rassismo”: a essere denunciato dovrebbe essere invece “l’altro”, che ha offeso e minacciato Ibra (“tua madre è troia e mi ti scopo te e tua moglie”: roba da denuncia). Ma siccome gli hanno appioppato la nomea di mite e pacifico, ecco che la colpa è del “normanno rassista e narcisista” (il cui fallo da espulsione non c’era nemmeno: si vede chiarissimo che il piede di Kolarov va incontro al suo mentre il suo corpo viene spostato da Diaz…) e praticamente regalano la partita a una squadra incapace di guadagnarsela da sè.
    Vediamo fino a che punto ancora dovranno continuare ste porcate.

Lascia un commento