Governo cinese: “Covid nato in Italia”, prima ci infettano e ora ci diffamano

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Un governo serio ritirerebbe l’ambasciatore, il nostro ordina monopattini. Quasi cinquantamila morti e

“INCREDIBILE”. Matteo Salvini su Twitter contro la Cina e il viceministro degli Esteri di Pechino, che delira, accusando l’Italia di aver dato origine all’epidemia di coronavirus.

“Ora la Cina individua nell’Italia il luogo d’origine del Covid!!! Tra menzogne, segreti e ritardi, la dittatura comunista cinese con il suo virus ha causato al mondo danni incalcolabili”, la reazione del leader della Lega.

Il governo cinese sta utilizzando in maniera strumentale uno studio del professor Giovanni Apolone sulla presenza del coronavirus in Lombardia nel 2019, ben prima che lo stesso governo cinese ammettesse l’esistenza a Wuhan e nell’Hubei nel gennaio 2020 del contagio.

Quello che il viceministro “scorda” di dire è che lo studio di Apolone non indica nell’Italia la “culla” del Covid, anzi suggerisce, sottolienando i frequenti scambi commerciali tra Lombardia e Wuhan, che il virus circolasse liberamente in Cina molto prima dell’autunno 2019 e che si sia quindi diffuso con il complice silenzio del governo cinese, per poi esplodere a livello mondiale. I cinesi, accusa Salvini, “dovrebbero essere obbligati a risarcimenti infiniti, altro che accusare gli italiani di essere gli untori!”.




Vox

3 pensieri su “Governo cinese: “Covid nato in Italia”, prima ci infettano e ora ci diffamano”

  1. Può essere!Se grillo prima di andare da loro si é infilato un pipistrello in culo e arrivato in Cina ha scoreggiato…
    O magari colpa mia quando giocai a Van Helsing contro la moglie di Dracula con una cosplay cinese…
    E mah!

  2. Ormai con questo governo e questo ministro possono permettersi di dire e fare tutto quel che gli passa per la testa. Di sicuro in Italia gli italiani nn contano un cazzo. Tra negri di merda rom e cinesi che aprono e chiudono aziende senza pagare un euro di tasse che cosa vuoi che sia dire due stronzate. Il governo è impegnato a comprare monopattini.. ovviamente dai cinesi.

  3. Un governo senza coglioni.Anzi,li ne troviamo in abbondanza a legiferare aprendo la bocca per ricambio d’aria.Ma cosa volete che ritirino l’ambasciatore?Questi non hanno le palle per farlo.Nemmeno per emettere una richiesta legale di pagamento dei danni arrecati al Paese.Iniziare a boicottare le attività cinesi….No?Da noi hanno chiuso parecchi bar e negozi.Giù la serranda biglietto aereo e fuori dai coglioni.

Lascia un commento