Governo pronto a chiudere Milano e Napoli: fuga dalle città

Condividi!

Se potete, lasciate le grandi città.

“Ci sono alcune aree del Paese dove l’epidemia è fuori controllo e c’è bisogno di lockdown mirati. Ad esempio a Milano e Napoli. Penso alla chiusura delle attività non essenziali per un tempo limitato per bloccare la circolazione esponenziale del virus”. Lo ha suggerito Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l’emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma, ospite di ‘Un giorno da pecora’ su Radio1. “Se non si fanno lockdown mirati oggi, tra 2-3 settimane si dovrà chiudere tutto”, ha aggiunto.

“Io avrei chiuso le palestre e le piscine. Sono sicuro che molti gestori le tengono benissimo, ma sono luoghi in cui fatalmente le distanze vengono accorciate”, ha detto l’invasato Ricciardi, che a febbraio diceva di non usare le mascherine, ritornando sulle misure varate dal Governo nell’ultimo Dpcm.

Ci vogliono tutti obesi e chiusi in casa. Sudditi non pensanti.




Vox

6 pensieri su “Governo pronto a chiudere Milano e Napoli: fuga dalle città”

  1. E’ una guerra contro il tempo, il virus deve fare il pieno di contagiati prima che ci chiudano in casa. Se infatti la massa di positivi, più o meno sintomatici, riesce a superare una soglia critica, dopo l’epidemia riesce ad autoalimentarsi anche col lockdown duro, al ‘interno dei caseggiati e dei casermoni di periferia. e vecchi e obesi schiattano a prescindere.

Lascia un commento