L’ONG di Rackete contro l’Italia: non ci fermerete, torneremo con altre navi e aerei

Condividi!

E’ evidente che siamo in presenza di organizzazioni criminali con ampia disponibilità di denaro di dubbia provenienza.

Un chiaro attacco all’Italia dopo il sequestro della GC della loro seconda nave, la Sea Watch4. Sono entità nemiche paragonabili ai terroristi da dichiarare fuorilegge.




Vox

6 pensieri su “L’ONG di Rackete contro l’Italia: non ci fermerete, torneremo con altre navi e aerei”

    1. Infatti un Paese vero non avrebbe difficoltà a distruggere le navi delle ONG.
      Ma gli ufficiali comandanti della marina militare italiana vengono colti a ballare al ritmo di una danza tribale…

  1. Al di là delle battute, torno a ripetere la mia ricetta: costoro hanno potere e influenze perché hanno denaro. Bene, togliamogli il denaro. Agiamo in maniera ‘democratica’ e non violenza, adottando le loro stesse armi, e togliendogliele nel frattempo.
    Una volta alleggeriti dei loro patrimoni, una volta che gente come Rackete e compagnia si troveranno senza casa e senza stipendiuccio passato dal papi o da altri, dovranno iniziare a lavorare come tutti i poveri cristi, e non avranno tempo per fare le splendide nel mediterraneo.

    1. D’accordo.
      Nessuno ha parlato di violenza. Magari non vale la pena distruggere le imbarcazioni perché potrebbero essere ottime da recuperare.
      Però per far ciò io non conterei sui moderati. Farebbero la fine di Salvini.

Lascia un commento