Sandro Veronesi vuole decidere quali libri possono essere letti

Condividi!

Gente che, se non fosse per le marchette della sinistra, che ha occupato manu militari il mondo della cultura e dello spettacolo, pulirebbe i cessi alle feste dell’unità, e invece crede di potere decidere quali libri possono essere pubblicati o meno:

“Io so una cosa per certo: se per caso mai fossi stato eletto al Senato, oggi avrei fatto saltare i denti a parecchi leghisti prima che i valletti riuscissero a fermarmi. Lo dico da padre”. Disse.

Non mettetela sul piano di chi picchia più forte. L’unica vostra speranza è il vittimismo dei deboli.




2 pensieri su “Sandro Veronesi vuole decidere quali libri possono essere letti”

Lascia un commento