Camionista pestato a sangue da tre rom perché non li lascia sorppassare

Condividi!

Tre rom sono finiti in manette dopo il violento pestaggio del camionista di un tir alle porte di Venezia.

VERIFICA LA NOTIZIA

I tre, prima hanno tentato di superare il Tir, un’autocisterna, e quando non ci sono riusciti hanno costretto l’autista a fermarsi. A quel punto è scattato il pestaggio. Sono dovuti intervenire i vigili urbani. L’autotrasportatore è stato ricoverato in ospedale. I tre aggressori sono stati solo denunciati.

A fare le spese dell’azione della gang anche gli automobilisti veneziali. Il traffico di una arteria principale di Mestre (Venezia) è rimasto paralizzato per circa tre ore. Gli agenti, infatti, per permettere le operazioni e le indagini, hanno dovuto chiudere una delle due corsie di marcia, provocando la paralisi della circolazione. Secondo ulteriori dettagli, forniti dal Corriere Veneto, i tre aggressori sono pregiudicati e hanno compiuto il pestaggio nonostante avessero a bordo del Suv anche una bambina di tre anni. Non è dato sapere se questo fatto comporterà anche l’intervento del tribunale dei minorenni.




Vox

Lascia un commento