Ragazzina fa amicizia con immigrati: loro la stuprano in gruppo

Condividi!

L’hanno indotta a seguirli nel parco giochi per passare qualche momento in allegria. “Ci divertiremo” era stata la promessa. E loro si sono divertiti. Lei no.

VERIFICA LA NOTIZIA

Varcata la cancellata, per lei è stato un incubo. E’ stata stuprata. E’ quanto emerge da un’inchiesta della squadra mobile che ha portato due sudamericani di 17 anni a finire in comunità, colpiti dalla misura cautelare dell’affidamento.

Perché se stupri non finisci in carcere. Finisci in comunità a spese dei contribuenti.

La tesi difensiva è quella del triangolo consenziente. Ma intanto sono stati rinviati a giudizio per rispondere di violenza sessuale aggravata; due le aggravanti contestate: aver agito nei confronti di una minorenne e averlo fatto in coppia, alternandosi nelle azioni, l’immobilizzazione e lo stupro di lei.

Gli investigatori sono stati allertati dai sanitari del pronto soccorso che, dopo la visita ginecologica alla ragazzina e l’accertamento di una “lesione vaginale”, hanno fatto scattare il ’codice rosa’, ossia la segnalazione ai servizi sociali e alla procura, dei minorenni in questo caso.

I legali degli indagati, gli avvocati Davide Garbini e Alessio Pianigiani, recentemente hanno promosso il ricorso al Tribunale del riesame per chiedere l’annullamento della misura cautelare. In quella sede si è delineata la linea difensiva: nessuna violenza, il sesso è stato di gruppo, con volontà e soddisfazione reciproca. La rappresentazione non ha convinto i giudici. L’istanza è stata rigettata: i due minorenni restano in comunità, a spese nostre.

Sarà il processo a stabilire la verità. Ma la domanda è: cosa ci fanno gli ecuadoriani in Italia?




8 pensieri su “Ragazzina fa amicizia con immigrati: loro la stuprano in gruppo”

  1. da quello che ho capito stia tizia e’ toscana, bene ringrazia la troia de la tu mamma, per la buona educazione ricevuta, l augurio che le 2 scimmie siano presto scarcerate e che vadano a stuprare le figlie degli avvocati…… pure allora le figlie troie degli avvocati erano consenzienti, io c ero lo giuro!.. posso testimoniare, essendo razzista, una testimonianza a favore di scimmie, e’ maggiormente credibile!

  2. Bisogna andare a prendere anche qualche giudice.
    Il problema è loro sanno che è violenza, ma essendo minorenni gli è andata grassa.
    I vecchi riformatori esistono ancora?

Lascia un commento