AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Copasir boccia app ‘Immuni’: non è immune a problemi

Vox
Condividi!

Copasir: App ‘Immuni’ è da rivedere
L’App di contact tracing ‘Immuni’ ha
diversi “aspetti critici”, da corregge-
re, “per evitare che l’efficacia della
iniziativa risulti ridotta” e che vi
siano “rischi connessi alla trasmissio-
ne dei dati dei cittadini nel rispetto
della privacy”. E poi per la “gestione
complessiva, dal punto di vista epide-
miologico, dell’emergenza sanitaria”.

Vox

Così la Relazione sul sistema di aller-
ta CoVid19 del Copasir,il Comitato par-
lamentare per la sicurezza della Repub-
blica.”L’alert dovrebbe essere collega-
to all’effettuazione di un tampone”.

Ricordiamo che doveva essere attiva in vista della fase 2. Il 18 scatta la fase 3.




7 pensieri su “Copasir boccia app ‘Immuni’: non è immune a problemi”

  1. Un interessantissimo pippone sulla figura di Robert Kadlec ed involontariamente una lista di ebrei incredibilmente lunga.
    Il sito (thelastamericanvagabond) propone dei reportage investigativi ottimi. La serie su corona-chan è molto ben fatta.
    https://www.thelastamericanvagabond.com/engineering-contagion-amerithrax/head-hydra-rise-robert-kadlec/
    Hanno tracciato i partecipanti ad una esercitazione chiamata “Dark Winter” che si è tenuta nel giugno 2001 fino ai giorni nostri e sostengono che siamo di fronte ad un piano lungo almeno vent’anni se non di più. Hanno prove, fonti, nomi.

  2. La cosa assurda è che alla fine il successo econonomico delle case farmaceutiche in generale è del tutto immotivato. Si è scoperto che persino il temibile viruscrown si conbatte con metodi naturali quali il plasma per esempio, ho basato la mia vita sulla prevenzione e pare che per ora abbia funzionato perché non ho avuto che influenze occasionali, con il grande stupore di un medico che una volta insisteva per farsi narrare chissà quale operazione chirurgica o malattia, io ero basita per la sua incredulità, ma in realtà un corpo sano è una macchina meravigliosa che se lo tieni bene non necessita di intrugli chimici. In fondo prima di essere la filosofia dei naturalisti, oggi un po’ demodè, era la vita semplice dei contadini che, un po’ per inopia, un po’ per ignoranza in fatto di cure “à la page” raggiungevano i 90 anni senza particolari acciacchi, lavorando.

I commenti sono chiusi.