Bimbo ucciso: rom lo ha torturato a morte col fuoco

Condividi!

E’ stato rinviato a giudizio per omicidio volontario , tortura e maltrattamenti, tutti aggravati, Aliza Hrustic, il 25enne zingaro con cittadinanza croata che ha ucciso il figlio di poco piu’ di due anni dopo averlo seviziato per tutta la notte con calci, pugni, bruciature di sigarette sul corpo e ustioni sui piedi, il 22 maggio dell’anno scorso, a Milano:

Bambino ucciso: rom lo ha prima torturato col fuoco

Altro che processo: un muro, una pallottola e un fiammifero.

Lo ha deciso il gup di Milano, Livio Cristofano, che ha fissato l’inizio del processo al 27 aprile davanti alla corte d’assise. Respinta la richiesta dell’avvocato Giuseppe De Lalla, di derubricare l’omicidio da volontario a preterintenzionale.

Il pm Giovanna Cavalleri ha contestato anche l’aggravante di avere agito con crudelta’ “per motivi futili consistiti nel fatto che “il piccolo, lasciato senza pannolino, si fosse sporcato”. L’uomo e’ accusato di maltrattamenti anche nei confronti della moglie e degli altri figli piccoli, per i quali e’ stata aperta la procedura di adottabilita’.




4 pensieri su “Bimbo ucciso: rom lo ha torturato a morte col fuoco”

  1. Questi fatti mostruosi ci ricordano sempre quali leggi garantiste di merda vigono da noi!
    Chi commette questi abomini deve morire lentamente, non cavarsela con un po’ di galera!Indipendentemente da razza o nazionalità di vittima e carnefice, chi fa cose simili non é un essere umano e quindi non gli spettano i diritti ddgli uomini!

  2. Con bassa natalità e speranza di vita che si allunga, in assenza di guerre e di epidemie mortali, la vita ha assunto un valore tanto supremo che la pena di morte per chi attenta alla vita diviene indispensabile.

    E sì, fantonas, indipendentemente dalle origini di chi commette omicidi o tentati omicidi.

    Una Patria, dal Rodano al Carnaro.

  3. Gli sfatti con quel fisico orrido da pastasciuttaro, tette da donna, spalline strette, girovita da pera cotta, gambe tozze e molli, sono fondamentalmente persone stupide, perchè le diete povere per poveri (pane,pasta,pizza,patate fritte) oltre a ubriacare di carboidrati e levare il testosterone, rendono totalmente idioti alla stregua degli psicofarmaci. E non lo dico solo io. Lo dicono tutti i guru dell’alimentazione bannati da fb e twitter e ripudiati dall’europa. Il sistema vuole ciambelle tonte perchè cosi si governa meglio.

Lascia un commento