Brutale aggressione: immigrati lo trascinano quasi giù dal treno e rapinano

Condividi!

Gravi le lesioni procurate dai giovanissimi aggressori alla vittima.

L’aggressione durante la mattinata dello scorso venerdì 7 febbraio, quando il viaggiatore è stato avvicinato dai responsabili poco prima dell’arrivo del suo treno alla fermata della stazione di Magliana, a Roma.

VERIFICA LA NOTIZIA

La gang di balordi, composta da quattro immigrati da poco saliti a bordo del convoglio, hanno raggiunto e circondato rapidamente la vittima designata, aggredendola con violenza.

L’uomo è stato assalito e trascinato verso l’uscita del treno, poi il furto del portafogli, con la vittima abbandonata a terra sotto choc e dolorante a causa delle gravi lesioni riportate nel pestaggio.

Ieri, dopo una settimana di indagini, gli inquirenti sono riusciti a identificare i quattro responsabili. Due di essi, entrambi di maggiore età e di nazionalità romena, sono stati rintracciati e tratti in arresto all’interno della stazione ferroviaria di Roma Trastevere. Gli altri, due giovani connazionali dei primi fermati, entrambe ragazzine minorenni, sono invece state individuate nelle vicinanze della fermata di Nuovo Salario.

Per tutti e quattro i responsabili è arrivata la contestazione del reato di rapina in concorso e lesioni personali aggravate e disposto il fermo, almeno fino alla celebrazione del giudizio direttissimo nei loro confronti. I giovani stranieri si trovano tuttora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Non lo dicono, ma è molto probabile si tratti di Rom.




Lascia un commento