Figli di immigrati: gang scatenate a Milano

Condividi!

Attività di controllo del territorio ad ampio raggio da parte del commissariato di Legnano dopo i recenti episodi di violenza avvenuti in centro e in altre zone della città, ad opera di giovani immigrati alcuni dei quali clandestini.

Lunedì 20 gennaio un equipaggio dell’Ufficio Controllo del Territorio ha rintracciato due giovani tunisini nell’area industriale dismessa ex Mottana in corso Sempione, dove avevano realizzato giacigli di fortuna. Accompagnati in commissariato, i due sono stati indagati per il reato di invasione di edifici dopo la querela presentata dalla proprietà: uno dei due è stato posto a disposizione dell’Ufficio Immigrazione, dopo che a suo carico è risultato un decreto di espulsione prefettizio.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, intorno all’1.00, una volante ha rintracciato in piazza Don Sturzo un giovane di origine marocchina che stava lanciando pietre contro alcune auto in sosta. Il giovane è stato rintracciato grazie alla collaborazione di alcuni cittadini che hanno assisitito alla scena. Il nordafricano è stato accompagnato negli uffici di via Gilardelli e indagato per danneggiamento aggravato; dal momento che è regolarmente presente sul territorio nazionale, è stato poi rilasciato. I proprietari delle auto danneggiate sono stati contattati e informati delle loro facoltà previste dalla legge per il risarcimento.

L’attività intrapresa dagli agenti diretti dal vice questore Umberto D’Auria segue quella del riconoscimento e carcerazione di un rapinatore di minori alla fermata degli autobus in largo Tosi e del riconoscimento di un giovane tunisino, anch’egli indagato, che lo scorso 10 gennaio aveva accoltellato un connazionale durante una lite. Sono in corso ulteriori indagini per alcuni episodi di violenza di cui si sono resi protagonisti alcuni giovani, che dalle prime ricostruzioni risulterebbero generalmente di origine maghrebina.

Questo è il frutto dei famigerati ricongiungimenti familiari. Gang di sudamericani, bande di maghrebini e cinesi. Si stanno prendendo le nostre città. E lo fanno grazie alle nostre stupide leggi.




Un pensiero su “Figli di immigrati: gang scatenate a Milano”

Lascia un commento