Caritas, 70 italiani respinti: “Posto solo per migranti”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

La Chiesa Spa, esattamente come lo Stato, ha in questi anni sempre messo gli immigrati prima degli italiani. Arrivando anche a replicare all’accusa di razzismo anti-italiano con scuse quasi surreali.

Ad esempio, a Venezia, accadde che un gruppo di poveri senzacasa italiani si presentò alla Casa alloggio San Raffaele a Mira, in via Riscossa, per avere ospitalità. Il centro era ed è gestito dalla Caritas.

La risposta di preti e ‘volontari’ della Caritas che li cacciarono fu raggelante: “accogliamo solo stranieri”, dissero.

La denuncia arrivò direttamente a Vox da alcuni cittadini della zona, testimoni della vicenda. Tutto venne poi confermato dal direttore del centro. Con molta naturalezza.

In due mesi si presentarono oltre 70 persone, tutti italiani in condizioni economiche disperate, tutti vennero cacciati.

«Nella casa alloggio San Raffaele a Mira», spiegò Vendramin, il responsabile, abbiamo, come Caritas, 23 ospiti stranieri. Il problema è che in questi ultimi mesi tanti disperati da tutti i comuni della Riviera si sono presentati qui e hanno chiesto di poter essere ospitati al pari degli stranieri. Queste persone sono senza un lavoro, senza un tetto e hanno una situazione economica disperata a causa di divorzi e affido della casa alla moglie con figli». E loro li mandavano via. Continuano a mandarli via.

Perché «alla casa alloggio per stranieri», disse Vendramin, «per regolamento non possiamo ospitare italiani e stranieri contemporaneamente, nascerebbero tensioni pericolose».

Ma pensa. Invece importare immigrati e metterli in Italia non crea tensioni pericolose…

Ovviamente, non passava e non passa nemmeno per l’anticamere del cervello a questi farabutti di mandare via gli immigrati e ospitare gli italiani.

Guai. Anzi, in una difficilmente comprensibile ossessione, chiedono sempre più clandestini, non ne hanno mai abbastanza.

E già anticipiamo l’obiezione degli accoglioni: “Sono centri dove ospitano migranti”. E’ proprio questo il problema, idioti.

Non è un caso che in questi anni abbiamo avuto e continuiamo ad avere italiani costretti a dormire in auto mentre ‘loro’ gozzovigliano in palazzi lussuosi:




5 pensieri su “Caritas, 70 italiani respinti: “Posto solo per migranti””

  1. Porco *****stramaledetto…La situazione la conosco bene perché in questo posto ci vivo.Questi bastardi negri di merda mangiano bevono e non fanno un cazzo in tutto il giorno.Gozzovigliano nei bar e possiedono telefoni di ultima generazione che manco me li sogno.E chi scappa dalla guerra come dicono i luridi comunisti putrefatti,non ha questi telefonini costosi.Li vedi eleganti,vestiti con abiti firmati occhiali scuri all’ultima moda….E allora mi chiedo:da dove vengono i denari per comprare abiti da 500 /1000 euro a botta?Non è che spacciano?A pensare male ci si azzecca sempre.Quegli italiani che vanno a chiedere un rifugio per la notte-e di questi tempi si va anche a- 10-vengono scacciati da quei porci di preti di merda.Che dio li stramaledica da vivi e da morti luridi maiali loro e chi gli da corda.Fosse per me a quella casa gli avrei già dato fuoco.Con tutta la merda che c’è dentro.

Lascia un commento