Jacopo Fo sfida i numeri sugli immigrati e fa una figuraccia

Condividi!

Patetico tentativo del figlio di Dario Fo di manipolare la realtà dei numeri:

E’ quasi patetico che siano più disinformati i semicolti degli ignoranti. Alla fine la percezione arriva alla verità sempre meglio di una conoscenza parziale della realtà.

E’ vero che i reati diminuiscono in assoluto, ma solo perché gli italiani ne commettono sempre meno. Calano soprattutto gli omicidi per mafia. Gli immigrati, invece, ne commettono sempre di più.

Mentre gli italiani commettono sempre meno reati, qualcosa che ha a che vedere con la maturazione di una popolazione (benessere più o meno diffuso e aborto che è un fattore di diminuzione di criminalità molto forte in tutto l’Occidente), gli immigrati che arrivano da società più selvagge si danno alla pazza gioia. E’ un po’ come la trama del film ‘Demolition Man’.

Insomma, senza di ‘loro’ l’Italia sarebbe un paradiso. Meno crimini e meno poliziotti morti.

Ogni tanto date uno sguardo:

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com




Vox

2 pensieri su “Jacopo Fo sfida i numeri sugli immigrati e fa una figuraccia”

  1. Mi è piaciuta la precisazione di uno degli ospiti (credo Morelli), sul fatto che, è vero che gli immigrati regolari contribuiscono per 16 miliardi di euro l’anno per le casse dello Stato, ma che sono un numero ridicolo se si pensa che le entrate tributarie complessive tra imposte dirette e indirette sono di oltre 500 miliardi l’anno. Troppo poco per giustificare la loro presenza.

Lascia un commento