La moglie del sindaco incassava 60 mila euro con i profughi del marito – VIDEO

Condividi!

BUONISTI COL PORTAFOGLIO GONFIO

Quanti sono stati gli esponenti dello schieramento buonista che in questi anni hanno fatto soldo con l’accoglienza degli immigrati che il loro governo andava a prendere in Libia? Tanti.

Abbiamo già parlato di un senatore PD, che giorni dopo ci ha inviato una minacciosa mail. Ora è la volta della consorte di un sindaco di ‘centrodestra’.

Lui e la moglie avevano messo su un bell’affare, à la Renzi: lui da sindaco del comune di Vergemoli, in Garfagnana, aveva fatto arrivare 52 giovani richiedenti asilo africani, e la moglie li ospitava nella sua struttura ricettiva, con un guadagno che andava dai 40.000 ai 60.000 euro annui.

La moglie aveva due società, una si occupava di accoglienza ai migranti e una di ristorazione: entrambe sono state utilizzate per l’accoglienza agli immigrati.

Perché lui, il sindaco di ‘centrodestra’ -e lo è tuttora- è un convinto assertore della necessità di ospitare e integrare i migranti. A spese dei contribuenti e a vantaggio della moglie.




Un pensiero su “La moglie del sindaco incassava 60 mila euro con i profughi del marito – VIDEO”

Lascia un commento