Stuprata da immigrati a Pordenone: uno è diventato ‘italiano’

Condividi!

Un immigrato con cittadinanza italiana di 43 anni, originario della Colombia e residente a Pordenone, è stato arrestato: dovrà scontare cinque anni e tre mesi di reclusione.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’immigrato è stato riconosciuto colpevole insieme a un complice già condannato a nove anni di carcere per i medesimi fatti, del reato di violenza sessuale aggravata commessa nei confronti di una ragazza poco più che ventenne. I fatti risalgono al 2016. La giovane, che si trovava in compagnia di un’amica in un locale della provincia, era stata notata dai due uomini che, dopo averla fatta ubriacare, l’avevano condotta nell’abitazione di uno di loro. Qui si era coricata in un lettino dove dormiva il figlio di 7 anni di uno dei condannati. Quando la giovane si era risvegliata dal torpore, al posto del bambino aveva trovato i due adulti, che l’avevano ripetutamente violentata.




Lascia un commento